Vai ai contenuti

Viaggiando per il Mondo

In questo BLOG potrete leggere i racconti delle persone che hanno viaggiato in giro per il mondo!

Archivio

Categoria: Articoli

Forse fra qualche anno saremo tutti e 4 ad un tavolo sorseggiando qualche birra e raccontandoci le storie folli passate assieme, esperienze ancora da fare magari, e forse racconteremo di quel giorno dove tutti e 4 dovevamo andare dall’altro capo del Mondo.

Bè voi penserete, che c’è di strano, è un viaggio…………………mmm………………..no, ci sono “Viaggi e Viaggi”, non capita a tutti di partire in 4 e ritrovarsi con 3 Aerei Diversi, con 3 Scali Diversi, in Orari Diversi!


Bè facendola breve, siam partiti questa mattina alle 4:50, il treno che dovevamo prendere era alle 5:50 “Intercity diretto per Milano Centrale”, stava ritardando di circa 30 minuti, una volta arrivato si è fermato nella stazione in cui eravamo, siam saliti sul treno e siamo rimasti fermi per altri 10 minuti, partirà il treno penserete voi…………mmmm………..anche no…………il controllore passa in tutte le carrozze fino a quando arriva da noi e ci avvisa che dobbiamo scendere dal treno, e che nel binario 3 stava arrivando un treno regionale per GENOVA PRINCIPE, quindi, scendiamo, e saliamo al volo sul treno.

Arriviamo a Genova Principe dopo una bella mezzora per “essere buoni”,  corriamo per prendere il cambio che stava per partire dal binario 20, riusciamo a prendere al volo anche questo, trascorsa una bella ORA se non di più, arriviamo a MILANO CENTRALE, uno di noi si accende una sigaretta e  l’altro si posiziona la sigaretta tra le labbra,……….ATTENZIONE……………. un annuncio con voce imponente scuote il nostro KARMA, il treno diretto a MILANO MALPENSA è in partenza dal binario 1, (noi eravamo al binario 16); quindi, incominciammo a correre come se fosse una gara, sorpassando e driblando chiunque si presentasse davanti a noi, e con un energico fiatone tutti e 4 salimmo sul treno.

Trascorsa una buona mezz’ora anche in questo treno, arriviamo finalmente a MILANO MALPENSA, se non vado errato erano le 11 meno 10, il primo ragazzo a partire aveva l’aereo che DECOLLAVA alle 11:50, sparisce in un lampo salutando e bisbigliando   c-i  v-e-d-i-a-m-o  a  s-y-d-n-e-y,  gli altri due ragazzi avevano l’aereo alle 12:30, gli faccio un pò di compagnia, e anche loro dopo poco mi abbandonano!

Bene, adesso voi vi chiederete, “ora tocca a te”, “avrai l’aereo 1 oretta dopo”.……………………mmmmmm…………………….non è proprio così.

Vi sto scrivendo dall’aeroporto e sono precisamente le 18:02, il mio AEREO decolla da MILANO MALPENSA alle 23:30

In quanti di voi si rispecchiano in questo VIDEO? In quanti vorrebbero dare luce ai propri sogni? In quanti li hanno accantonati, soffocati? (mettete i sottotitoli in ITALIANO)

Video importato

 Impressionante il messaggio che dà questo filmato.

Mi rispecchio in questo video, sto vivendo la vita di qualcun’altro, sono la persona che qualcuno vuole che sia. Non sono io!

Fino adesso ho pensato tanto agli altri che non ho capito di avermi trascurato, non voglio arrivare a 50 anni e ripetere la solita frase:  se l’avessi fatto, se fossi andato, se l’avessi chiamato, quel giorno forse sarebbe cambiato tutto. No io non voglio arrivare a quel punto, voglio vivere senza rimpianti, voglio vivere provando a fare tutto quello che posso fare, provando a realizzare sogni che una volta erano impensabili. Non c’è niente di impossibile, di impensabile, anche solo provarci è una vittoria! Quanti di voi si dicono: vorrei tanto fare, vorrei tanto partire?

Date un senso alla vostra vita…………almeno provateci.

Elninox

Mancano poco più di 22 giorni al giorno che cambierà la mia vita,  un biglietto aereo di solo andata può davvero significare tanto. Ho deciso di partire per fare ciò che mi piace, viaggiare alla ricerca di nuove culture da cui imparare molto, non nascondo che il motivo di questa mia scelta sia anche la difficile situazione economica  ITALIANA, il nostro paese non ci sta praticamente lasciando alternative, il lavoro scarseggia, e quando c’è, è precario. Non hai certezze, non hai stabilità, non hai possibilità di farti un futuro, le banche non ti aiutano, e se per qualche strano motivo ti facessero mai un prestito il tasso degli interessi sarebbe altissimo!

A fronte di tutto ciò, grazie a due amici, ho deciso di trasferirmi in AUSTRALIA.

Un paese che ti offre molte opportunità di lavoro. Prima ho citato due amici, e li ho ringraziati, bè si, se non fosse stato per uno di loro due forse non avrei mai preso questa scelta, e probabilmente gli e ne sarò grato per tutta la vita. Loro sono partiti un anno fa, hanno deciso di lasciare un lavoro fisso in italia per affrontare questa esperienza, e devo dire che a distanza di un anno ci sono riusciti. Sapete non è facile fare un biglietto di solo andata senza sapere in quale posto andare, e una volta arrivati in Australia, prendere una cartina e scegliere a caso di andare in quella cittadina, perchè per sentito dire da qualche persona li c’erano molte possibilità di lavorare. Per i primi due mesi non se la sono passata benissimo, e lavorando prima in un supermercato e dopo per una persona che se ne approfittava, hanno poi finalmente trovato un lavoro e persone oneste, hanno trovato amici, delle ragazze, si sono costruiti una vita, tanto che quando sono tornati in Italia per stare con le loro rispettive famiglie, non si sentivano più a casa loro!

Non è facile e ne sono conscio, ma un UOMO prima di diventare tale deve soffrire e affrontare il mondo da solo, cosa che mi ha fatto capire un caro amico!

Elninox